News back to homepage

FISCALE – Si avvicina la scadenza per lo “Spesometro 2013″ FISCALE – Si avvicina la scadenza per lo “Spesometro 2013″

Con i prossimi 10 e 22 Aprile c.a. arriva il termine di presentazione per la dichiarazione relativa alle operazioni effettuate superiori ai 3.000 Euro ovvero 3.600 Euro per i pagamenti effettuati con moneta elettronica.

Per opportuna conoscenza alleghiamo la circolare federale: (clicca qui)

Le Aziende ns. Associate della provincia di Siena potranno rivolgersi presso i ns. uffici con le modalità consuete per avere delucidazioni in merito a tale adempimento.

PROMO SIENA – Progetto “START (EXPORT)”  favore delle nuove imprese esportatrici PROMO SIENA – Progetto “START (EXPORT)” favore delle nuove imprese esportatrici

Progetto: Progetto “START (EXPORT)” a favore delle nuove imprese esportatrici

Con la presente siamo lieti di informarVi che Promosiena SPA, in collaborazione con Toscana Promozione avvierà, a favore delle nuove imprese esportatrici il progetto Start Export

Tale intervento è destinato alle imprese che non hanno mai operato sui mercati esteri, oppure aziende non esportatrici abituali, interessate ad apprendere e condividere un modello di lavoro che consenta di avviare un percorso di crescita strutturata sui mercati esteri.

Obiettivi del Progetto

  • · fornire alle PMI un approccio commerciale strutturato all’export e verso i mercati esteri;
  • · offrire una formazione operativa e concreta sui principi basi del commercio internazionale affinché possano essere evitati gli errori più comuni;
  • · trasmettere il giusto approccio all’export: gradualità – attenta pianificazione – valutazione del rapporto investimenti necessari/ritorni attesi in un’ottica di medio periodo;
  • · condividere la conoscenza dei mercati;
  • · sviluppare sinergie tra imprese non concorrenti;
  • · definire un piano di azione per lo sviluppo export basato su un Audit strategico personalizzato approfondito a misura di nuova impresa esportatrice, che tiene conto :

- della volontà dell’impresa, della sua cultura e della sua strategia globale;

- dei mezzi di cui dispone in termini di risorse umane, capacità finanziaria e produttiva;

- del mercato competitivo in cui opera l’azienda;

Struttura del Progetto

Start Export è un progetto articolato che si struttura in lezioni d’aula e in attività di Audit individuale e relativa elaborazione di un piano di azione da realizzare nella propria azienda.

Formazione in aula: l’attività sarà strutturata su tre giornate da realizzarsi presso la sede della Camera di Commercio di Siena secondo il seguente programma:

Prima giornata formativa: l’azienda prenderà consapevolezza delle proprie risorse, mezzi e di ciò che è necessario fare per approcciare un mercato estero in maniera corretta.

Il percorso di internazionalizzazione

Perché esportare: rischi e opportunità

Definizione dell’obiettivo aziendale

Il check up

L’adeguatezza della struttura dell’azienda

Gli strumenti operativi

La comunicazione aziendale

Il posizionamento con i concorrenti

La definizione della strategia preliminare

Seconda giornata formativa: sarà focalizzata l’attenzione sul target cliente con lo scopo di attuare analisi preparatorie accurate sul cliente tipo. Saranno definiti i parametri principali di selezione dei mercati e le relative analisi, per passare alla fase di approccio preliminare in modo preparato e mirato.

Individuazione profilo cliente target

Lo studio del mercato

I criteri di selezione del mercato

La scheda paese

Il piano marketing: la pianificazione delle attività

Lo scouting preliminare

La strategia di contatto

Selezione candidati per accordo distributivo

L’approccio corretto al cliente

Terza giornata formativa: l’obiettivo è quello di trasferire il metodo per l’ottimale organizzazione della trasferta e visita presso il cliente, offrendo all’azienda gli strumenti per poter gestire una trattativa efficace.

La visita al cliente

L’ottimizzazione del tempo della trasferta

La proposta commerciale

I parametri dell’offerta

La negoziazione

L’accordo distributivo

La creazione della rete commerciale

Il piano di attività per la gestione del cliente

Feedback finale

Audit e piano d’azione: Ultimata la formazione in aula, un consulente esperto di sviluppo commerciale estero contatterà le singole aziende aderenti al progetto Start Export per organizzare presso l’azienda degli incontri di 2,5 giornate per attività di Audit e di elaborazione di un piano d’azione.

Audit: l’attività di Audit interesserà tutte le aree ed i reparti aziendali coinvolti nel processo di avvio/consolidamento delle attività all’esportazione.

L’analisi, attraverso strumenti e modelli standardizzati, dei reparti aziendali permetterà di determinare i punti di forza e di miglioramento in ottica export e consentirà di elaborare strategie di tipo organizzativo ed operativo.

La fase di Audit in azienda permetterà anche di mettere a fuoco i mercati esteri d’interesse per l’impresa, definire i parametri di selezione dei Paesi e realizzare una matrice di selezione degli stessi in modo da affiancare l’azienda nell’individuazione dei Paesi obiettivo che saranno oggetto dello start-up dell’attività export.

Il report sintetico dei risultati dell’Audit strategico, costituito da commenti, osservazioni, grafici e tabelle, sarà presentato alla società, al fine di visualizzare chiaramente le necessarie azioni correttive da programmare ed implementare

=> punti di forza, aree di miglioramento in ottica export

=> paesi obiettivo individuati dall’azienda

=> criteri di selezione dei paesi target e valutazione dei mercati

PIANO D’AZIONE: Questa fase deriva dalle conclusioni dell’Audit e consiste nella diagnostica e nella formalizzazione del piano di azioni di sviluppo export, i quali evidenziano:

- la conferma dei mercati obiettivi prioritari

- le attività da realizzare nell’arco del 1° anno (timing con 3 steps: breve termine – 6 mesi – 12 mesi)

- per ciascun mercato obiettivo

- le attività trasversali da pianificare

- il fatturato previsionale del progetto

- il prospetto / budget dei costi previsionali in funzione delle risorse finanziarie disponibili

- La presenza in azienda del consulente / manager esperto nel campo dell’internazionalizzazione avrà un taglio strategico/operativo con l’obiettivo di definire, di concerto con i referenti aziendali, il piano di intervento sui mercati.

Attuazione e svolgimento del progetto

Start export prenderà avvio nel mese di maggio con il seguente calendario:

I lezione d’aula 14 maggio con orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00;

II lezione d’aula 15 maggio con orario 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00;

III lezione d’aula 16 maggio con orario 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00;

Una volta ultimata l’attività in aula prenderà avvio l’Audit presso ciascuna singola azienda che sarà concordata direttamente dal consulente incaricato previo contatto telefonico con il responsabile aziendale indicato nella domanda di partecipazione.

Destinatari e modalità di adesione

Il progetto è riservato ad un numero minimo di 10 imprese e massimo di 20 dei seguenti comparti:

agroalimentare (secondo i parametri di cui alla raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003), meccanica, elettronica, edilizia, artigianato artistico ed arredamento. Le impresedevono rispondere, inoltre, ai requisiti:

- siano micro, piccole e medie imprese dei comparti indicati;

- abbiano sede legale e/o operativa nella provincia di Siena;

- siano attive e in regola con il pagamento del Diritto Annuale;

- non abbiano mai effettuato vendite all’estero, oppure abbiano un fatturato export non superiore al 5% del fatturato totale nel 2012 oppure abbiano un fatturato export occasionale e sporadico (assenza esercizi consecutivi con fatturato export superiore al 5% del fatturato totale – rif. 2010-2011-2012);

- si impegnino a destinare alle attività previste dal progetto una propria figura professionale con adeguate competenze linguistiche.

Nel rispetto dei requisiti sopra indicati, il criterio di ammissione seguirà l’ordine cronologico di presentazione della domanda a Promosiena SPA.

Per le attività sopra descritte non sarà addebitato alcun costo all’azienda.

Le aziende interessate sono tenute a far pervenire a Promosiena SPA la domanda di partecipazione tramite il modulo di adesione allegato alla presente che dovrà essere compilato in ogni sua parte, sottoscritto dal legale rappresentante dell’azienda interessata, ed inviato al numero di fax 0577.46033 entro e non oltre il giorno 18 aprile 2014

Per ogni comunicazione vi invitiamo a prendere contatto con la D.ssa Federika Sani al numero telefonico 0577.282494 o tramite email all’indirizzo federika.sani@si.camcom.it .

Si allega domanda di ammissione: (clicca qui)

 

CREDITO – Legge Sabatini 2014 – Contributi a favore aziende CREDITO – Legge Sabatini 2014 – Contributi a favore aziende

E’ stata introdotta a livello nazionale la nuova Legge Sabatini, che ha come intento quello di favorire gli investimenti aziendali atti a migliorare sia il sistema produttivo, che a creare nuove unità produttive.

Rientrano negli investimenti agevolabili tutti gli acquisti di impianti, macchinari, attrezzature, hardware e software effettuati a partire dalla data di presentazione della domanda purchè siano nuovi.

Le domande potranno essere inoltrate solamente tramite PEC a partire dal 31.03.2014.

Il contributo a favore delle aziende è quantificabile in 2,75 punti percentuali annuali riconosciuti sugli interessi dovuti a fronte di finanziamenti rientranti nelle fattispecie sopra elencate.

I finanziamenti non potranno avere durata superiore a 5 anni.

Le ditte associate alla Confartigianato Siena potranno rivolgersi agli uffici con le modalità conosciute ed ottenere delucidazioni in merito.

LAVORO – Le novità del Decreto Legge 34/2014 LAVORO – Le novità del Decreto Legge 34/2014

Si informa che in data 20.03.2014 è stato pubblicato il Decreto Legge 34/2014 contenente alcune misure urgenti per il rilancio dell’occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese, in particolare in materia di:

- contratti a tempo determinato

- apprendistato

- elenco anagrafico dei lavoratori

- DURC

- contratti di solidarietà

Per adeguata conoscenza alleghiamo alla presente circolare confederale esplicativa.

Ricordiamo che per qualsiasi informazione, gli associati della provincia di Siena potranno rivolgersi al ns. ufficio con le modalità conosciute.

CIRCOLARE D.L. 34/2014

CCIAA SIENA – Corso perfezionamento esperti in legislazione ambientale CCIAA SIENA – Corso perfezionamento esperti in legislazione ambientale

QUINDICESIMA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO

PER ESPERTI IN LEGISLAZIONE AMBIENTALE

CON POSSIBILITA’ DI  STAGE CURRICULARI E FOCUS SU SICUREZZA ALIMENTARE CERTIFICAZIONI ENERGETICHE ED ENERGIE RINNOVABILI

 

31 MARZO – 28 MAGGIO 2014

L’Università degli Studi di Siena, in collaborazione con la Camera di Commercio di Siena e la Fondazione Qualivita, ha attivato la QUINDICESIMA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO PER ESPERTI IN LEGISLAZIONE AMBIENTALE.

 

Questa edizione prevede anche un approfondimento su sicurezza alimentare, certificazioni energetiche ed energie rinnovabili oltre alla possibilità di stage curriculari nelle seguenti aziende ed enti, convenzionati con il Corso:

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SIENA, SIENA AMBIENTE SPA, FONDAZIONE QUALIVITA (Siena), SOCIETA’ PRASSI SRL (Siena), ENOTECA ITALIANA (Siena), CONSORZIO DEL VINO BRUNELLO DI MONTALCINO, CONSORZIO DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO, CONFINDUSTRIA TOSCANA (Firenze), A.P.E.A. (Siena), C.I.T.T. CENTRO INTERNAZIONALE PER IL TRASFERIMENTO DELL’INNOVAZIONE TECN. Monterotondo Marittimo (Gr), CAMERA DI COMMERCIO DI GROSSETO, ARS AGENDI (Siena), COMUNE DI SINALUNGA, COMUNE DI SAN QUIRICO, IDAIC – CNR (Firenze).

 

Il Corso rilascia un titolo di perfezionamento post laurea legalmente riconosciuto.  Responsabile Scientifico del Corso è il Prof. Francesco Francioni, Direttore del Corso è il Prof. Massimiliano Montini. Segreteria Didattico-Organizzativa: Prof.ssa Eva Rook Basile e Dr. Sandro Vannini.

L’accesso al Corso è consentito ai laureati in tutte le discipline del vecchio e del nuovo ordinamento (laurea triennale e specialistica). Il Corso si svolgerà dal giorno 31 Marzo al 28 Maggio 2014 presso la Camera di Commercio di Siena (Piazza Matteotti, 30), generalmente nei pomeriggi dei giorni di lunedì, martedì e, talvolta, mercoledì dalle ore 15,00 alle ore 19,00, per una durata di complessive 90 ore (80 ore di attività didattica e 10 ore di visite guidate).

LA TASSA DI ISCRIZIONE E’ DI € 900,00 CON POSSIBILITA’ DI PAGAMENTO IN DUE RATE.

Le domande di iscrizione dovranno essere presentate o fatte pervenire alla Divisione Corsi III Livello dell’Università degli Studi di Siena (Via Valdimontone, 1 – 53100 Siena, tel. 0577-235942 oppure 235940; fax 0577-235939; e-mail master-corsi@unisi.it) improrogabilmente ENTRO IL 21 MARZO 2014.

Gli interessati possono contattare:

-                      Camera di Commercio di Siena – Piazza G. Matteotti, 30 – Dr. Sandro Vannini 0577-202521 oppure 0577-202583 fax. 0577-202587 – e-mail sandro.vannini@si.camcom.it, giorgio.soldati@si.camcom.it, ufficio.stampa@si.camcom.it (per informazioni generali sul corso);

-                      Università degli Studi di Siena – Divisione Corsi III Livello - Via Valdimontone, 1 – 53100 Siena, tel. 0577-235942 oppure 235940; fax 0577-235939; e-mail master-corsi@unisi.it (per informazioni relative all’iscrizione);

-                      Fondazione Qualivita - tel. 0577-1503049; fax 0577-1503097; e-mail info@qualivita.it (per informazioni generali sul corso);

-                      Università degli Studi di Siena – Prof. Massimiliano Montini 0577-232678 – e-mail massimiliano.montini@unisi.it (per informazioni specifiche sulle docenze).

 

 

MATERIALE INFORMATIVO ALLEGATO:

-         Depliant del corso;

-         Manifesto del corso;

-         Modulo domanda iscrizione.

 

Il link con gli allegati è:

http://www.unisi.it/didattica/post-laurea/corsi-perfezionamento/esperti-legislazione-ambientale-1

 

PANIFICATORI – Aperte le iscrizioni al CeFoArt di Siena per il corso di responsabile tecnico PANIFICATORI – Aperte le iscrizioni al CeFoArt di Siena per il corso di responsabile tecnico

AL CEFOART DI SIENA APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER “RESPONSABILE TECNICO DELL’ATTIVITA’ DI PANIFICAZIONE”

C’è tempo fino al 18 aprile per consegnare la domanda di partecipazione ad uno dei due percorsi previsti: 300 ore o 86 ore

Al via due nuovi corsi di formazione al Cefoart di Siena, l’ente bilaterale di Cna, Confartigianato e sindacati Cgil, Cisl e Uil senesi. Il primo, di 300 ore, è rivolto ai panificatori che, all’interno dell’unità produttiva,  rivestono il ruolo di responsabile tecnico dell’attività di panificazione e che non sono in possesso dei requisiti previsti dalla legge regionale 18 del 2011 (articolo 3); il secondo, di 86 ore, rivolto ai  responsabili tecnici di attività produttive di panificazione che al 13 maggio 2011 (data di entrata in vigore della legge regionale sopracitata) abbiano svolto, nei 5 anni precedenti, attività di panificazione per un periodo inferiore ai 3 anni, ma superiore a 12 mesi.

“Con queste iniziative formative – spiega Antonio Parlapiano, direttore di Cefoart – vogliamo offrire ai partecipanti la possibilità di adempiere agli obblighi di legge previsti per l’esercizio della funzione di responsabile tecnico dell’attività di panificazione”.

I corsi organizzati dal Cefoart di Siena verranno attivati nel mese di maggio (corso da 300 ore) e nel mese di giugno (corso da 86 ore).

Per informazioni (programma, costi e sconti) è possibile contattare il numero 0577.530142 o visitare il sito www.cefoart.it. Le domande vanno consegnate entro il 18 aprile prossimo a Cefoart (via delle Arti 4, Siena, zona Due Ponti) a mano o per raccomandata a/r (non farà fede il timbro postale).

La Provincia di Siena, in attuazione del piano di intervento della formazione professionale per il 2014, ha concesso il riconoscimento ad ambedue i corsi organizzati da Cefoart.

 

AFFITTI E COMPRAVENDITE  ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA AFFITTI E COMPRAVENDITE ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

AFFITTI E COMPRAVENDITE

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

RISOLTE LE CONTRADDIZIONI NORMATIVE

È stata risolta una importante contraddizione normativa che di fatto obbligava ad allegare il cosiddetto Attestato di Prestazione Energetica (APE) a tutti i tipi di contratti stipulati, siano essi transitori (affitto) che definitivi (compravendite).

Con l’abolizione della lettera a) dell’articolo 1 comma 139 della legge n. 147/2013 si ottiene che:

Nei contratti di compravendita immobiliare, negli atti di trasferimento di immobili a titolo oneroso e nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione è inserita apposita clausola con la quale l’acquirente o il conduttore dichiarano di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell’attestato, in ordine alla Attestazione di Prestazione Energetica (APE) degli edifici; copia dell’attestato di prestazione energetica deve essere altresì allegata al contratto, tranne che nei casi di locazione di singole unità immobiliari. In caso di omessa dichiarazione o allegazione, se dovuta, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 3.000,00 a Euro 18.000,00; la sanzione è da Euro 1.000,00 a Euro 4.000,00 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari e, se la durata della locazione non eccede i tre anni, essa è ridotta alla metà. Il pagamento della sanzione amministrativa non esenta comunque dall’obbligo di presentare la dichiarazione o la copia dell’attestato di prestazione energetica entro quarantacinque giorni.

 

Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522