News back to homepage

Autotrasporto: pagamento quote Albo 2015 solo in via telematica Autotrasporto: pagamento quote Albo 2015 solo in via telematica

Confartigianato Trasporti rende noto che, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 254 di oggi, 31 ottobre 2014, la Delibera 24 ottobre 2014 “Determinazione delle quote che le imprese iscritte all’Albo degli autotrasportatori alla data del 31 dicembre 2014 debbono corrispondere entro la stessa data per l’anno 2015 al Comitato centrale per l’albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose in conto di terzi. (Delibera n.3/2014)”. l versamento della quota deve essere effettuato soltanto attraverso il sistema di pagamento telematico operativo sul nuovo sito istituzionale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti www.ilportaledellautomobilista.it, con le seguenti modalità: carta di credito VISA, Mastercard, carta prepagata PostePay o PostePay Impresa, conto corrente BancoPosta on line, per l’importo visualizzabile sul sito stesso e seguendo le istruzioni in esso reperibili. Il calcolo della quota viene effettuato automaticamente dal portale inserendo il numero di iscrizione e i dati identificativi.

Per info e assistenza sulle modalità operative contattare AUTOSERVIZI SNC – Laura Cortigiano 0577/920679

 

CREDITO – Convenzione FISES – Chianti Banca CREDITO – Convenzione FISES – Chianti Banca

La Finanziaria Senese di Sviluppo ha stipulato un accordo con la Chianti Banca per la gestione di un plafond di complessivi 30.000.000 di Euro mirati a sostenere le Imprese della provincia di Siena sia su investimenti a breve che a medio/lungo termine.

Il target delle Aziende che possono usufruire di tale plafond è molto ampio: si va da ogni tipo di azienda che ha bisogno di capitalizzazione (operazione Patrimonio), passando per aziende che hanno bisogno di investire in macchinari più moderni e/o efficienti (operazione Futuro) fino ad arrivare alle imprese operanti nel settore turismo (operazione Tandem-Turismo).

Per saperne di più potete contattare i ns. uffici di riferimento.

Alleghiamo schede esplicative della convenzione con riferimento ai tassi

Allegato A

Allegato B

CREDITO – Banca CR Firenze – Finanziamento “Tredicesime / Imposte e tasse” CREDITO – Banca CR Firenze – Finanziamento “Tredicesime / Imposte e tasse”

Avvicinandosi la fine dell’anno Vi informiamo che Banca CR Firenze ha messo a punto un’offerta mirata in merito ai finanziamenti per il pagamento delle “Tredicesime” e l’anticipo delle “Imposte e Tasse”.

Le condizioni previste (ammissibili in presenza di alcuni requisiti delle singole posizioni, da esaminare in Filiale) per le fasce di rating A, B, C e D in termini di spread applicabili e di commissioni di istruttoria sono estremamente concorrenziali ed è prevista un’ulteriore riduzione di 0,25 p.p. in caso di Garanzia consortile aggiuntiva.

Per verificare l’applicabilità dell’offerta e le condizioni previste per ogni caso è possibile rivolgersi al Gestore di Riferimento nella propria Filiale, o ai ns. uffici per eventuale valutazione preventiva.

 

 

LAVORO – INCENTIVI PER ASSUNZIONI CON IL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI LAVORO – INCENTIVI PER ASSUNZIONI CON IL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI

PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI

UN’OPPORTUNITA’ DI IMPIEGO PER I GIOVANI E UN POSSIBILE INCENTIVO PER L’AZIENDA CHE VOLESSE ASSUMERLI

Con la presente si comunica che è operativo il programma Garanzia Giovani per l’attuazione dell’iniziativa europea per l’occupazione di giovani.

Le aziende che vanno ad assumere un giovane che abbia sottoscritto il “programma garanzia giovani”, hanno la possibilità di scegliere varie soluzioni di occupazione del giovane in quanto, oltre che impiegarlo con il consueto rapporto di apprendistato, potranno instaurare con il giovane un tirocinio previa convenzione con il Centro per l’Impiego o valutare un’assunzione incentivata a tempo determinato o indeterminato.

COSA E’ IL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI?

La Garanzia Giovani In Toscana è un progetto straordinario per garantire che i giovani tra i 15 e i 29 anni che non lavorano e non frequentano un corso scolastico o formativo per conseguire un titolo di studio, ricevano un’offerta qualitativamente valida di lavoro, di proseguimento degli studi, apprendistato, tirocinio o servizio civile.

COSA DEVE FARE IL GIOVANE PER ACCEDERE AL PATTO GARANZIA GIOVANI?

Per aderire a Garanzia Giovani è necessario registrarsi al portale e compilare la domanda di adesione. L’operazione di adesione restituirà il primo appuntamento disponibile presso il Centro Impiego prescelto ove sarà concordato un percorso di azioni (patto di Servizio) finalizzato ad offrire, entro 4 mesi dalla stipula del Patto, un’opportunità di lavoro o formativa.

Il giovane deve registrarsi al “piano garanzia giovani” tramite la registrazione telematica sul sito www.garanziagiovani.gov.it o dal sito della Regione Toscana

http://webs.rete.toscana.it/idol/garanziagiovani/registrazione.html

Dopo che il giovane si è registrato sul portale, dovrà recarsi al Centro per l’Impiego per un colloquio di orientamento.

Al termine del colloquio sottoscriverà il Patto Garanzia Giovani e nell’occasione gli sarà attribuito una classe di profilazione che indicherà il grado di spendibilità del giovane nel mercato del lavoro come indicato di seguito:

Profilazione 1: difficoltà 1 BASSA

Profilazione 2: difficoltà 2 MEDIA

Profilazione 3: difficoltà 3 ALTA

Profilazione 4: difficoltà 4 MOLTO ALTA

QUALI GIOVANI POSSONO ACCERE AL PATTO GARANZIA GIOVANI?

Solo giovani di età compresa tra 15 e 30 anni non compiuti che non siano inseriti in un percorso di studi, non siano occupati e non siano inseriti in un percorso di formazione.

QUALI INCENTIVI CI SONO PER LE AZIENDE CHE IMPIEGANO GIOVANI CHE HANNO SOTTOSCRITTO IL PATTO GARANZIA GIOVANI?

L’ammissibilità e l’importo dell’incentivo sono determinati dalla classe di profilazione attribuita al giovane e dal contratto di lavoro concluso, secondo il seguente schema:

rapporto a tempo determinato superiore a sei mesi e inferiore a dodici mesi

profilazione 1 e 2 non incentivabili

profilazione 3- –  € 1.500

profilazione 4  — € 2.000

rapporto a tempo determinato superiore a dodici mesi

profilazione 1 e 2 non incentivabili

profilazione 3- – € 3000

profilazione 4 — € 4000

rapporto a tempo indeterminato

profilazione 1 € 1500

profilazione 2 € 3000

profilazione 3 € 4500

profilazione 4 € 6000

in caso di rapporto a tempo parziale gli importi sopra indicati sono proporzionalmente ridotti l’importo spettante si ottiene moltiplicando l’importo pieno per la percentuale che indica l’orario.

Rimangono fermi i principi secondo i quali gli incentivi vengono riconosciuti all’azienda a condizione che:

sia in possesso di durc regolare, rispetti la normativa in materia di diritto precedenza, obbligo preesistente, sospensioni da lavoro in atto e quanto previsto dall’ art.4 c.12.13.15 l.92/12 e rispetti la normativa de minimis.

Ci preme precisare che la presente comunicazione è esclusivamente di natura informativa, l’approfondimento dell’argomento e della possibilità di sfruttare tale incentivo sarà oggetto di valutazione in caso di assunzione di un giovane che possa rientrare nella casistica indicata.

 

Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi