AFFITTI COMMERCIALI E CREDITO D’IMPOSTA – Risoluzione Agenzia Entrate

OGGETTO: Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta di cui all’articolo 65 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18

L’articolo 65, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, prevede che “Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa è riconosciuto, per l’anno 2020, un credito d’imposta nella misura del 60 per cento dell’ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1.”.

Il successivo comma 2 del richiamato articolo 65 stabilisce che “Il credito d’imposta non si applica alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020 ed è utilizzabile, esclusivamente, in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.”.

Tanto premesso, al fine di consentire l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta di cui trattasi, tramite modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, è istituito il seguente codice tributo: “6914” denominato “Credito d’imposta canoni di locazione botteghe e negozi – articolo 65 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18”. In sede di compilazione del modello F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno per il quale è riconosciuto il credito d’imposta, nel formato “AAAA”. Il codice tributo “6914” è utilizzabile a decorrere dal 25 marzo 2020.

Altri articolitorna alla home

INDENNITA’ PER EMERGENZA COVID-19 – Categorie interessate e modalità tramite Associazione

INDENNITA’ PER EMERGENZA COVID-19 – Categorie interessate e modalità tramite Associazione

Come saprete, il Dl 18 del 17 marzo 2020, a previsto una specifica indennità di € 600,00 una tantum per le seguenti categorie di lavoratori: • liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 iscritti in Gestione Separata; • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla

INDICAZIONI IN MATERIA  DI AMMORTIZZATORI SOCIALI PER FAR FRONTE ALLA SOSPENSIONE O RIDUZIONE ATTIVITA’ LAVORATIVA

INDICAZIONI IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI PER FAR FRONTE ALLA SOSPENSIONE O RIDUZIONE ATTIVITA’ LAVORATIVA

La presente per fare chiarezza circa l’accesso agli ammortizzatori sociali, comunemente chiamati dalla televisione “cassa integrazione” al fine di fornire alle aziende e ai propri dipendenti alcune indicazioni alla luce dei dati conosciuti alla data del 01 aprile 2020. Tutte le domande possono essere presentate solo per dipendenti in forza alla data del 23 febbraio 2020. Da

CHIARIMENTI IN MERITO AL BONUS 600 EURO – COVID-19

CHIARIMENTI IN MERITO AL BONUS 600 EURO – COVID-19

In riferimento alle modalità di presentazione dell’INDENNITA’ COVID 19 (indennità 600 Euro), il messaggio INPS 1381 di ieri 26 marzo, ha specificato SOLO le modalità per richiedere il proprio Pin personale in modo semplificato.  Per le modalità invece di presentazione delle richieste vere e proprie, già nel messaggio 1288 dello scorso 20 marzo l’istituto, chiarisce che la presentazione delle

Modifiche al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 – PRECISAZIONI SU ATTIVITA’ LAVORATIVA

Modifiche al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 – PRECISAZIONI SU ATTIVITA’ LAVORATIVA

Il Decreto Ministeriale emanato il 25 marzo, dal Ministero dello Sviluppo Economico, ridefinisce e aggiorna l’elenco della attività che possono rimanere aperte, rispetto a quanto già stabilito dal D.P.C.M. del 22/03/2020. Le imprese le cui attività sono sospese per effetto di questo nuovo decreto possono completare le attività necessarie alla sospensione entro il 28 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza. Le

COMUNICAZIONE CASSA EDILE SIENA – Misure a sostegno per emergenza COVID-19

COMUNICAZIONE CASSA EDILE SIENA – Misure a sostegno per emergenza COVID-19

LA CASSA EDILE DI SIENA HA INFORMATO ATTRAVERSO UNA CIRCOLARE, LE VARIE MISURE APPRONTATE PER QUESTA EMERGENZA SANITARIA CHE STA ATTRAVERSANDO IL NS. PAESE. DI SEGUITO RIPORTIAMO IL TESTO DELLA CIRCOLARE Si informa che in data 23 Marzo le parti sociali alla luce dell’emergenza COVID – 19 hanno stipulato un accordo contenente misure rivolte a

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi