CANONE RAI AZIENDE – Chiarimenti Confederali

In questi giorni su milioni di imprenditori italiani si sta abbattendo, per l’ennesima volta, un’alluvione di solleciti di pagamento del canone speciale Rai. Richieste che, però – segnala Confartigianato – nella maggior parte dei casi sono illegittime perché rivolte ad aziende che non possiedono apparecchi radio-televisivi e quindi non devono pagare alcun abbonamento.

A far scattare la protesta di Confartigianato è la richiesta del tributo applicato al possesso non solo di televisori, ma anche di qualsiasi dispositivo per ricevere il segnale tv, inclusi i sistemi di videosorveglianza.

Come dire che ad un imprenditore basta possedere un impianto antifurto per essere costretto a pagare una somma che, a seconda della tipologia di azienda, va da un minimo di 200 euro fino a 6.800 euro l’anno.

Chi non paga è soggetto a pesanti sanzioni e a controlli da parte degli organi di vigilanza.

Secondo Confartigianato quella del canone speciale Rai è una richiesta assurda perché vengono ‘tassati’ strumenti di lavoro che gli imprenditori utilizzano non certo per guardare i programmi Rai.

Il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti si è rivolto al Ministro per lo Sviluppo Economico Federica Guidi chiedendo un intervento immediato per modificare le norme che impongono il pagamento del canone ed escludere dall’applicazione del tributo gli apparecchi che fungono inequivocabilmente da strumento di lavoro per gli imprenditori.

“Pagare il canone Rai – sottolinea il Presidente di Confartigianato – è un obbligo per tutti coloro che in azienda posseggono radio e televisioni. Ma non accettiamo il metodo di rastrellare risorse imponendo il pagamento indiscriminatamente a tutti gli imprenditori, dando per scontato che posseggano uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive. In questo momento di gravi difficoltà per i nostri imprenditori, di tutto abbiamo bisogno tranne che di altri balzelli così onerosi, assurdi e illegittimi”.

Si allega circolare confederale (clicca qui)

Altri articolitorna alla home

PREMIO INNOVAZIONE TOSCANA – On Line il bando regionale

PREMIO INNOVAZIONE TOSCANA – On Line il bando regionale

INDETTO IL BANDO PER IL “PREMIO INNOVAZIONE TOSCANA” Il Consiglio Regionale della Toscana, Anci Toscana, Confindustria Toscana, Rete Imprese Italia Toscana, Unioncamere Toscana, al fine di sostenere e valorizzare la ricerca e l’innovazione tecnologica e digitale delle imprese toscane, promuovendo al contempo l’iniziativa giovanile e il potenziale innovativo del territorio, organizzano il Premio Innovazione Toscana,

Festa del pensionato ANAP – Lucca 7 Ottobre 2017 – I premiati per Siena

Festa del pensionato ANAP – Lucca 7 Ottobre 2017 – I premiati per Siena

DIPLOMA “MAESTRO D’OPERA ED ESPERIENZA” “terza Festa Regionale del Socio  sabato 7 ottobre 2017, organizzata dal  Gruppo regionale Anap Confartigianato Toscana, presso Teatro Pucciniano -  Torre del Lago (LU). L’evento, volto a festeggiare i soci Anap, è  iniziato  alle ore 9 con la Santa Messa, celebrata da S.E. Arciv. di Lucca, Mons. Italo Castellani. Il

MERCATO PIAZZA DEL CAMPO SIENA 2017 – Termini adesioni

MERCATO PIAZZA DEL CAMPO SIENA 2017 – Termini adesioni

L’Amministrazione Comunale di Siena, in collaborazione con le Associazioni di categoria del territorio, ha previsto l’organizzazione del: Mercato nel Campo sabato 2 e domenica 3 Dicembre, dalle ore 8,00 alle 20,00 in Piazza del Campo   Il contributo di partecipazione previsto per l’assegnazione, collocazione e allestimento base del banco del Mercato nel Campo, è di

STRUTTURE RICETTIVE – Nessuna proroga per la comunicazione

STRUTTURE RICETTIVE – Nessuna proroga per la comunicazione

Non ci sono proroghe per la comunicazione da effettuare al proprio SUAP di riferimento, per quanto riguarda le strutture ricettive, anche se non hanno subito variazioni. Quindi per il 30.09 ogni struttura dovrà presentare modello come da precedente comunicazione. Alleghiamo circolare comune di Siena (clicca qui) Share the post “STRUTTURE RICETTIVE – Nessuna proroga per

RESPONSABILITA’ CIVILI E PENALI PER I TITOLARI DI IMPRESA ICT

RESPONSABILITA’ CIVILI E PENALI PER I TITOLARI DI IMPRESA ICT

La Confartigianato Toscana organizza un seminario relativo agli obblighi e i comportamenti alla quale l’azienda deve attenersi nel rapporto commerciale relativamente agli adempimenti sulla cosiddetta privacy per le imprese operanti con sistemi tecnologici (ICT). Il seminario è previsto per la giornata di venerdì 29 settembre 2017 presso l’auditorium della Fondazione CRF in Via Folco Portinari

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522