In primo piano back to homepage

Siena – L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ACCOGLIE LE RICHIESTE DI PARRUCCHIERI  E ESTETISTI, COSI’ DA FAR RIPARTIRE, IN SICUREZZA, LE LORO ATTIVITA’ Siena – L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ACCOGLIE LE RICHIESTE DI PARRUCCHIERI E ESTETISTI, COSI’ DA FAR RIPARTIRE, IN SICUREZZA, LE LORO ATTIVITA’

Accolte tutte le richieste pervenute, attraverso le associazioni di categoria Confartigianato e Confederazione Nazionale Artigianato,  dai parrucchieri e estetisti che hanno la propria attività sul territorio comunale.

<<Come già annunciato dal sindaco Luigi de Mossi – dice l’assessore al Commercio Alberto Tirelli – l’amministrazione ha recepito e condiviso le richieste pervenute da questi importanti settori che, con l’emergenza Covid-19, si sono trovati costretti a chiudere i propri negozi con enormi perdite economiche, così come è avvenuto anche per  altri esercizi ed attività produttive>>.,

Riaprire con le stringenti normative tese a contenere i contagio non è certo cosa semplice, soprattutto per questi ambiti lavorativi dove è indispensabile un contatto diretto con i clienti, ma la volontà abbinata alla professionalità saranno sicuramente elementi vincenti per far tornare le persone ad affidarsi alle  abili mani di parrucchieri ed estetisti. Una necessità, sempre più impellente, dopo oltre due mesi di faticosa, ma inderogabile, astensione dalla cure del proprio aspetto fisico da parte di esperti.

<<Non appena potranno riaprire, acconciatori, barbieri, estetiste e tatuatori – informa Tirelli – potranno beneficiare dell’estensione, dalle ore 7 alle 22, dell’orario di apertura in tutti i giorni della settimana (dal lunedì alla domenica), e  utilizzare gratuitamente il suolo pubblico adiacente ai propri negozi dove poter  posizionare sedute per l’attesa e materiale informativo e promozionale anche sulle nuove modalità di erogazione del servizio. Solo così, infatti, i titolari potranno, anche se non completamente, recuperare al massimo gli introiti estremamente ridotti dal distanziamento interpersonale. In parallelo il Comune, con l’azione di controllo del Corpo di Polizia municipale, intensificherà azioni di contrasto per ostacolare il lavoro nero che, in questo ultimo periodo  e in questi settori commerciali, ha registrato una forte crescita>>.

Intervento del Vice Segretario Carapelli sul settore benessere/Covid-19 Intervento del Vice Segretario Carapelli sul settore benessere/Covid-19

La video intervista al ns. Vice Segretario Gabriele Carapelli con considerazioni e attuazioni sindacali riguardanti il settore benessere nell’emergenza Cofid-19

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
TRASMISSIONE PROTOCOLLI ANTICONTAGIO REGIONE TOSCANA TRASMISSIONE PROTOCOLLI ANTICONTAGIO REGIONE TOSCANA

Grazie all’azione sindacale svolta da CONFARTIGIANATO

la Giunta Regionale toscana, con delibera 595 del 11.05.2020

ha recepito le richieste delle aziende associate per adempiere e rispettare le Modalità di trasmissione dei Protocolli Anticontagio”

Per agevolare più possibile la modalità di trasmissione del protocollo anti-contagio, è stata ripristinata la modalità di trasmissione del protocollo tramite indirizzo mail oltre alla nuova modalità di compilazione on line introdotta dall’ordinanza 48/2020 e prorogata la scadenza prevista per la trasmissione al 31 maggio 2020. 

Chi deve compilare il protocollo

Tutte le attività produttive dovranno compilare e inviare il protocollo tranne chi non ha dipendenti o collaboratori e nello svolgimento della propria attività non ha contatti con il pubblico. Sono inoltre esonerati dall’invio gli artigiani privi di unità produttiva (imbianchino/muratore/idraulico) che effettuano la prestazione presso il richiedente in quanto non dotati di una sede di lavoro. Resta inteso che quando sono in presenza di clienti, devono indossare mascherine, guanti e mantenere la distanza di sicurezza.

Restano inoltre esclusi dall’ambito di applicabilità dell’ordinanza 48 gli ambienti di lavoro sanitari e i cantieri. 

Allegato 1: per tutte le attività lavorative che non prevedono rapporti con la clientela.

Allegato 2: per tutte le attività commerciali.

Allegato 3: per uffici privati, libere professioni e lavoratori autonomi (la compilazione del protocollo è obbligatoria qualora, durante l’attività lavorativa si abbiano rapporti con collaboratori o clienti). 

Nota bene: all’interno dei tre format sono richiesti il numero di dipendenti e collaboratori: nel conteggio sono da aggiungere anche i soci.

Modalità di trasmissione del protocollo e cosa inviare

1. Se hai la CNS, la CIE e SPid ed un certificato di firma digitale, puoi procede con la compilazione on line sul sito https://servizi.toscana.it/presentazioneFormulari. In questo caso il format del protocollo si aprirà automaticamente a video, durante la compilazione.

2. Altrimenti puoi trasmetterlo tramite e-mail all’indirizzo protocolloanticontagio@regione.toscana.it, compilando, per l’attività di competenza, lo specifico allegato alla presente delibera. Alla mail dovrà essere allegato, oltre al protocollo debitamente datato e firmato, la copia del documento di identità in corso di validità del firmatario; per la dimostrazione dell’avvenuta trasmissione farà fede la copia della mail di trasmissione. 

NON sono accettati protocolli trasmessi con PEC. 

Scadenze per l’invio del protocollo

Per tutte le attività aperte alla data del 18 aprile 2020: entro la data del 31 maggio 2020.

Per tutte le altre attività: entro 30 giorni dalla riapertura.

Coloro che hanno già inviato il protocollo tramite e-mail o tramite compilazione on line nel rispetto delle disposizioni di cui all’ordinanza 48/2020, non devono inviarlo nuovamente.

Supporto e consulenza

Se hai dubbi o necessiti di chiarimenti puoi consultare le FAQ presenti sul sito della Regione Toscana al seguente link:  https://www.regione.toscana.it/-/faq-su-coronavirus#protocollo

I nostri uffici sono a disposizione da martedì 19 per i seguenti servizi:

Assistenza telefonica: gratuita per soci Confartigianato.

Assistenza per compilazione guidata del protocollo, stampa e invio dello stesso: € 30,00 per soci Confartigianato. € 50,00 per i non soci.


Contatti C.A.S.A.T. Confartigianato:

Siena – tel. 0577/282252

Poggibonsi – tel. 0577/939556

Abbadia San Salvatore – tel. 0577/778308

Chiusi – tel. 0578/227183

Montepulciano – tel. 0578/716998

Allegati:

Delibera_n.595_del_11-05-2020

Delibera_n.595_del_11-05-2020-Allegato-1. Senza rapporti di clientela

Delibera_n.595_del_11-05-2020-Allegato-2. Attività commerciali

Delibera_n.595_del_11-05-2020-Allegato-3. Uffici privati, libere professioni e lavoratori autonomi

ANAP sostegno COVID-19 ANAP sostegno COVID-19

Ricordate…non siete soli.

In questo periodo è utile avere un sostegno che ci aiuti a superare il periodo di isolamento imposto dal COVID-19.

E’ importante avere la possibilità di condividere il proprio stato d’animo perché chiunque, dopo tanti giorni, può cominciare, per qualsiasi motivo, a sentirsi in difficoltà.

ANAPConfartigianato Toscana, attraverso il team di professionisti specializzati del Centro Clinico La Mongolfiera composto da psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, mette a disposizione sul territorio un servizio di sostegno psicologico telefonico per chiunque cerchi un aiuto per affrontare il disagio emotivo derivante dal COVID-19.

Potete chiamare il numero 331 4774108 – dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 20.00 – e chiedere di essere messi in contatto con un professionista del Centro con cui potrete parlare individualmente e in riservatezza.

ANAP Confartigianato Toscana vi è vicina perché il diritto al benessere di ognuno di noi è importante.

Il servizio è a vostra disposizione ed è gratuito.

Modifica DPCM 26 aprile – Le altre attività che possono riaprire dal 6/5/20 Modifica DPCM 26 aprile – Le altre attività che possono riaprire dal 6/5/20

A partire da oggi 6 Maggio, potranno riaprire altre attività commerciali e produttive quali: il commercio al dettaglio di natanti e biciclette; il noleggio di autocarri, veicoli pesanti, macchinari e attrezzature; nonché le attività di conservazione e restauro di opere d’arte e i servizi di tolettatura degli animali da compagnia.
Allegato:  Testo del decreto – Modifiche al DPCM 26 aprile 2020

ORDINANZA SINDACALE  N.122 CONCERNENTE MISURE  URGENTI DI CONTRASTO ALL’EMERGENZA COVID – 19 – PER FARMACIE E PARAFARMACIE ORDINANZA SINDACALE N.122 CONCERNENTE MISURE URGENTI DI CONTRASTO ALL’EMERGENZA COVID – 19 – PER FARMACIE E PARAFARMACIE

Con ORDINANZA SINDACALE N.122 CONCERNENTE MISURE URGENTI DI CONTRASTO ALL’EMERGENZA COVID – 19, il Sindaco del Comune di Siena ordina che, a far data dal 4 maggio e fino al 17 Maggio, sia consentita alle farmacie e parafarmacie la vendita con ingresso del pubblico nei locali.

Si allega ordinanza n. 122 (clicca qui)

FASE 2 – Ordinanza Presidente Regione Toscana n. 48/2020 FASE 2 – Ordinanza Presidente Regione Toscana n. 48/2020

Con l’ordinanza n° 48 del 03 Maggio 2020, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dispone ulteriori misure di contenimento sulla diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro revocando quanto già previsto nella precedente ordinanza n° 38/2020.

Le misure di contenimento riguardano tutti gli ambienti lavorativi, esclusi quelli sanitari e i cantieri, compresi gli uffici pubblici e privati, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi. In particolare vengono disciplinate:

– le modalità per raggiungere il posto di lavoro;

– i comportamenti da tenere e le regole da rispettare sul posto di lavoro;

– gli adempimenti a carico dei datori di lavoro;

– le sanificazioni degli ambienti;

– le modalità di accesso negli esercizi commerciali;

– l’obbligo da parte dei datori di lavoro di redigere un protocollo di sicurezza anti contagio che dovrà essere compilato on line sul sito 

a partire dal 6 Maggio. Coloro che hanno già inviato il protocollo secondo le disposizioni dell’ordinanza 38/2020 non devono compilare il format on line;

– disposizioni specifiche per gli uffici pubblici e privati e per le libere professioni;

Allegati: ordinanza n° 48 del 03 Maggio 2020 (clicca qui)

BANDO INVITALIA – RIMBORSO SPESE ACQUISTO DPI – Modalità di accesso BANDO INVITALIA – RIMBORSO SPESE ACQUISTO DPI – Modalità di accesso

Il Bando Invitalia IMPRESA SICURA è una procedura che permette di richiedere il rimborso delle spese per l’acquisto di DPI, sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda.

Il Bando si svolge in 3 fasi:

1 – Prenotazione del rimborso

Le imprese interessate possono inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso uno sportello informatico dedicato.

2- Pubblicazione dell’elenco delle prenotazioni

Invitalia pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in odine cronologico.

Nell’elenco saranno comunicate:

  • le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso
  • le prenotazioni risultate non ammissibili.


3 – Presentazione della domanda di rimborso

Le imprese ammesse, potranno compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web dell’Agenzia.

Erogazione rimborsi

Le attività per l’erogazione dei rimborsi saranno avviate subito dopo la conclusione della fase di compilazione. Si procederà con i versamenti entro il mese di giugno 2020.

Il Centro Servizi è a disposizione per fonirVi tutto il supporto necessario.

Alleghiamo bando originale (clicca qui)

Modulo Autocertificazione Modulo Autocertificazione

Ultimo modulo di autocertificazione utile per gli spostamenti.

CLICCA QUI

Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi