Nuova regolamentazione F-gas

Molte le novità anche per gli installatori/manutentori di apparecchiature destinate al condizionamento

Istituita la “Banca Dati” sui gas fluorurati gestita dalle C.C.I.A.A.

Il 24 gennaio u.s. è entrato in vigore DPR 16 novembre 2018, N. 146, che disciplina le modalità di attuazione del Regolamento (UE) N. 517/2014 sui gas fluorurati a “effetto serra” e che abroga il precedente Regolamento (CE) N. 842/2006 ed il DPR 27 gennaio 2012, N.43.

 

Nel nuovo decreto sono molte le novità, alcune delle quali erano da tempo richieste da Confartigianato allo scopo di semplificare alcuni adempimenti, ma soprattutto di garantire  una maggiore tracciabilità delle attività di vendita e di installazione/manutenzione, per tutelare maggiormente le imprese “in regola” che operano nel settore.

 

Anche se la precedente regolamentazione è stata abrogata, i “certificati” già rilasciati ed attualmente in possesso delle imprese e delle persone, restano validi fino a scadenza, e si considerano conformi al Regolamento 2015/2067 che ha sostituito il Regolamento 303/2008. A questo proposito si ricorda che i “patentini” per le persone hanno una validità di 10 anni e che la “certificazione” per le imprese ha validità 5 anni. Con il nuovo DPR, patentini e certificazioni dovranno essere rinnovati entro 60 giorni dalla loro scadenza, e l’istanza dovrà essere presentata dagli interessati agli organismi di certificazione.

 

Il nuovo DPR dovrà essere perfezionato con l’emanazione del “decreto sanzioni” che renderà realmente efficace il nuovo impianto normativo.

Molte le novità del nuovo regolamento, la principale delle quali è l’istituzione di una BANCA DATI dei GAS FLUORURATI a effetto serra e delle apparecchiature contenenti tali gas. La banca è istituita presso il MATTM (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e sarà gestita dalle Camere di Commercio competenti. A questa banca dati dovranno obbligatoriamente essere comunicate le vendite di f-gas e delle apparecchiature che li contengono (questo adempimento riguarda quindi la fase commerciale)  e le attività di assistenza, manutenzione, installazione, riparazione e smantellamento delle stesse (sono quindi interessate le attività artigiane). La banca dati si aggiunge al confermato “Registro telematico”, e al quale, come è noto, già avevano l’obbligo di iscrizione le imprese che intendevano operare con gli f-gas.

Questa è sicuramente la novità più significativa che coinvolge sia gli operatori della “rete di vendita”, sia gli “installatori/manutentori” e scatterà a partire dal sesto mese successivo alla data di entrata in vigore del nuovo DPR (quindi dal mese di luglio p.v.), quando i venditori dovranno comunicare telematicamente la cessione di gas-fluorati (che come è noto è consentita solo verso operatori “certificati”) e/o di apparecchiature contenenti gas fluorati (sono escluse solo le apparecchiature ermeticamente sigillate). La comunicazione dovrà contenere, tra l’altro, l’anagrafica dell’acquirente. Sempre tra 6 mesi, analogo adempimento scatterà anche gli installatori/manutentori delle suddette apparecchiature, i quali dovranno comunicare, entro 30 giorni, le informazioni (tipo e codice univoco dell’apparecchiatura, tipo di gas-fluorato, luogo dell’installazione, anagrafica del cliente) riguardanti gli interventi effettuati.

Tra le novità anche l’obbligo da parte dei venditori (anche centri commerciali o vendite “on-line”) di acquisire una dichiarazione dell’acquirente recante l’impegno che l’installazione dell’apparecchiatura sarà effettuata a cura di un’impresa certificata.

Questa nuova procedura, pur prevedendo per le imprese l’obbligo della comunicazione telematica, promette un sistema di “tracciabilità” dell’intera filiera, dal momento della vendita fino all’installazione/manutenzione/smantellamento, con evidenti vantaggi per gli operatori certificati e a discapito di coloro che operano in “concorrenza” senza averne diritto.

L’unica perplessità riguarda semmai i “diritti di segreteria” che il nuovo decreto prevede per le comunicazioni verso la banca dati.

 

Il servizio ambiente e sicurezza dell’Associazione è a disposizione per i chiarimenti del caso.
A breve è prevista l’organizzazione di un incontro con gli operatori del settore allo scopo di informarli in modo più dettagliato circa le novità e le opportunità che il nuovo regolamento potrebbe offrire.

 

Altri articolitorna alla home

UN PROGETTO PER LA VALDELSA – Le categorie produttive incontrano i candidati a Sindaco

UN PROGETTO PER LA VALDELSA – Le categorie produttive incontrano i candidati a Sindaco

La ns. Associazione è lieta di invitare gli Associati all’incontro che si terrà giovedì 23 Maggio 2019 alle ore 18:00 presso il Relais Della Rovere – Via Piemonte 10 – COLLE DI VAL D’ELSA (SI) Share the post “UN PROGETTO PER LA VALDELSA – Le categorie produttive incontrano i candidati a Sindaco”FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInE-mail

20.05.19 – CCIAA SIENA – Seminario gratuito per le imprese che gestiscono RAEE

20.05.19 – CCIAA SIENA – Seminario gratuito per le imprese che gestiscono RAEE

Il giorno 20 maggio 2019 presso la Sala Convegni della sede camerale di Siena, Piazza Matteotti, 30 si terrà un workshop gratuito, organizzato dalla Camera di Commercio di Firenze in collaborazione con la Camera di Commercio di Arezzo-Siena riguardante il RAEE e la gestione dei rifiuti speciali da parte delle aziende. Share the post “20.05.19

PROGETTO TURISTICO SIENA – Incontro il 9 Maggio ’19

PROGETTO TURISTICO SIENA – Incontro il 9 Maggio ’19

L’Amministrazione Comunale di Siena e la Società Local Emotions sono lieti di invitarvi ad un incontro, che si terrà a Siena, presso la sala di Palazzo Patrizi – Via di Città n. 75 – giovedì 9 maggio p.v. alle ore 15,00 per la presentazione di un progetto turistico, che abbia l’obiettivo di incrementare il turismo

FISCO – Imposta di bollo su fatture elettroniche SCADENZA

FISCO – Imposta di bollo su fatture elettroniche SCADENZA

Il giorno 23 Aprile 2019 sarà l’ultimo giorno per versare l’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche emesse nell’anno 2019. Per facilitarne la comprensione e l’assovilmento, alleghiamo circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate. CIRCOLARE – CLICCA QUI Share the post “FISCO – Imposta di bollo su fatture elettroniche SCADENZA”FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInE-mail

DATI INPS: ANAP/CONFARTIGIANATO COMMENTA I DATI DELL’OSSERVATORIO

DATI INPS: ANAP/CONFARTIGIANATO COMMENTA I DATI DELL’OSSERVATORIO

Il Presidente Palazzi : l’intero sistema va rivisto per fare chiarezza e garantire equità “Dall’Osservatorio INPS sulle pensioni emergono dati molto interessanti anche se ben noti, almeno a grandi linee, a chi si occupa dei pensionati, come l’Anap/Confartigianato che da tempo va sostenendo la necessità di rivedere l’intero sistema per fare chiarezza, per garantire una

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi