PAGHE – Divieto di pagamento in contanti

DAL 1 LUGLIO 2018

DIVIETO DI PAGAMENTO DELLE RETRIBUZIONI

AI DIPENDENTI IN CONTANTI

La legge di bilancio 2018 ha previsto che a far data dal 1 luglio 2018 i datori di lavoro o committenti che corrispondono ai lavoratori la retribuzione, nonché ogni anticipo di essa, non potranno più erogarla al lavoratore utilizzando denaro contante. E’ necessario, infatti, a prescindere dalla tipologia del rapporto di lavoro instaurato, avvalersi di una banca o di un ufficio postale in una delle seguenti modalità:

- bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;

- strumenti di pagamento elettronico;

- pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro

abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;

- emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato. L’impedimento s’intende comprovato quando il delegato a

ricevere il pagamento è il coniuge, il convivente o un familiare, in linea retta o collaterale, del lavoratore, purché di età non inferiore a sedici anni.

 

Le nuove regole si applicano non solo ai contratti relativi a rapporti di lavoro subordinato, ma anche a quelli di collaborazione coordinata e continuativa ed ai contratti di lavoro instaurati in qualsiasi forma da cooperative con i propri soci, ai sensi della legge 3 aprile 2001, n.142.

SANZIONI

Qualora il pagamento delle retribuzioni o degli acconti di esse avvenga con modalità differenti rispetto a quelle indicate, è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria consistente nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro.

Tale sanzione amministrativa sarà applicata dagli organi ispettivi a prescindere da eventuali controversie tra le parti del rapporto di lavoro in quanto rilevata nel corso dell’attività di vigilanza.

Accanto alla sanzione amministrativa, occorre tenere conto che il comma 912 prevede espressamente che la firma apposta sulla busta paga non costituisce prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione. La consegna della busta paga, pertanto, assumerà esclusivo effetto ai fini della ancora vigente legge n. 4/1953 che prevede per i datori di lavoro l’obbligo di consegnare, all’atto della corresponsione della retribuzione ai lavoratori dipendenti, con esclusione dei dirigenti, un prospetto di paga. La violazione a tale obbligo risulta soggetta a sanzione amministrativa.

Sono espressamente esclusi dalle nuove modalità di pagamento della retribuzione i rapporti di lavoro domestico

 

 

Altri articolitorna alla home

Acquisto di carburante solo tramite la fattura elettronica e i mezzi di pagamento validi

Acquisto di carburante solo tramite la fattura elettronica e i mezzi di pagamento validi

Acquisto di carburante solo tramite la fattura elettronica e i mezzi di pagamento validi Fattura elettronica carburanti: a partire dal 1° luglio 2018 sarà obbligatoria l’emissione per le spese relative all’acquisto di benzina e gasolio per motori da autotrazione. La novità, introdotta dalla Legge di Bilancio 2018, rischia di causare il caos sia per i

Incontri APEA – Grande partecipazione delle imprese associate

Incontri APEA – Grande partecipazione delle imprese associate

GRANDE IL SUCCESSO OTTENUTO FAGLI INCONTRI CON APEA PRESSO LA NOSTRA SEDE DI SIENA, RIGUARDANTI LE NUOVE METODOLOGIE DEL Sistema Informativo sull’Efficienza Energetica della Regione Toscana (SIERT) Share the post “Incontri APEA – Grande partecipazione delle imprese associate”FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInE-mail

Nuovo regolamento privacy 2018: come adeguarsi alle norme

Nuovo regolamento privacy 2018: come adeguarsi alle norme

Nuovo regolamento privacy 2018: come adeguarsi alle norme In attesa del 25 maggio 2018, termine a partire dal quale entrerà in vigore il nuovo Regolamento Privacy 2018 UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, le imprese ed i soggetti pubblici si preparano per accogliere le nuove norme. Come adeguarsi alle norme? Andiamo quindi

INCENTIVI ALLE IMPRESE – Giornata informativa INAIL

INCENTIVI ALLE IMPRESE – Giornata informativa INAIL

GIORNATA INFORMATIVA Finanziamenti Inail alle imprese per la sicurezza 10 maggio 2018 – Sala Comunale di Palazzo Patrizi, Via di Città 75, Siena PROGRAMMA Ore 10,30: Registrazione partecipanti Ore 11,00: Inizio dei lavori – Saluto del Direttore Territoriale INAIL Arezzo-Siena Dott. David Maccioni – Proiezione spot – Proiezione video intervista all’Ing. Ester Rotoli, responsabile Direzione

Installato il totem Multienergia presso la sede di Siena

Installato il totem Multienergia presso la sede di Siena

Installato il totem Multienergia presso la ns. sede di Siena Share the post “Installato il totem Multienergia presso la sede di Siena”FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInE-mail

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522