PAGHE – Divieto di pagamento in contanti

DAL 1 LUGLIO 2018

DIVIETO DI PAGAMENTO DELLE RETRIBUZIONI

AI DIPENDENTI IN CONTANTI

La legge di bilancio 2018 ha previsto che a far data dal 1 luglio 2018 i datori di lavoro o committenti che corrispondono ai lavoratori la retribuzione, nonché ogni anticipo di essa, non potranno più erogarla al lavoratore utilizzando denaro contante. E’ necessario, infatti, a prescindere dalla tipologia del rapporto di lavoro instaurato, avvalersi di una banca o di un ufficio postale in una delle seguenti modalità:

- bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;

- strumenti di pagamento elettronico;

- pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro

abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;

- emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato. L’impedimento s’intende comprovato quando il delegato a

ricevere il pagamento è il coniuge, il convivente o un familiare, in linea retta o collaterale, del lavoratore, purché di età non inferiore a sedici anni.

 

Le nuove regole si applicano non solo ai contratti relativi a rapporti di lavoro subordinato, ma anche a quelli di collaborazione coordinata e continuativa ed ai contratti di lavoro instaurati in qualsiasi forma da cooperative con i propri soci, ai sensi della legge 3 aprile 2001, n.142.

SANZIONI

Qualora il pagamento delle retribuzioni o degli acconti di esse avvenga con modalità differenti rispetto a quelle indicate, è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria consistente nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro.

Tale sanzione amministrativa sarà applicata dagli organi ispettivi a prescindere da eventuali controversie tra le parti del rapporto di lavoro in quanto rilevata nel corso dell’attività di vigilanza.

Accanto alla sanzione amministrativa, occorre tenere conto che il comma 912 prevede espressamente che la firma apposta sulla busta paga non costituisce prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione. La consegna della busta paga, pertanto, assumerà esclusivo effetto ai fini della ancora vigente legge n. 4/1953 che prevede per i datori di lavoro l’obbligo di consegnare, all’atto della corresponsione della retribuzione ai lavoratori dipendenti, con esclusione dei dirigenti, un prospetto di paga. La violazione a tale obbligo risulta soggetta a sanzione amministrativa.

Sono espressamente esclusi dalle nuove modalità di pagamento della retribuzione i rapporti di lavoro domestico

 

 

Altri articolitorna alla home

IV^ FESTA DEL PENSIONATO ANAP – Montecatini Terme 6 Ottobre 2018

IV^ FESTA DEL PENSIONATO ANAP – Montecatini Terme 6 Ottobre 2018

Si è svolta il 6 ottobre a Montecatini Terme al pala congressi, la 4° festa del pensionato ANAP della Confartigianato – la provincia di Siena era presente con i propri soci e sono stati premiati con il titolo di Maestri d’Opera e d’Esperienza: BRUNI GUIDO MENICONI FABRIZIO MAGLIONI FRANCO FERRIERI CLAUDIO Share the post “IV^

Contributi digitali voucher  I4.0 CCIAA SIENA  Anno 2018

Contributi digitali voucher I4.0 CCIAA SIENA Anno 2018

La Camera di Commercio di Siena, è parte integrante del network “Punto Impresa Digitale” (PID), previsto dal Piano Nazionale Impresa 4.0 per diffondere  a livello locale la conoscenza di base sulle tecnologie 4.0, aiutando così le MPMI a migliorare il proprio livello di digitalizzazione.   Il contributo si riferisce ad attività di CONSULENZA e FORMAZIONE

ARTIGIANATO & APERITIVO – Buon successo del secondo appuntamento

ARTIGIANATO & APERITIVO – Buon successo del secondo appuntamento

In data 3 ottobre si è svolto, con successo  il  secondo appuntamento  ARTIGIANATO & Aperitivo  con itinerario nelle vie e vicoli senesi per scoprire un altra Siena. Partenza dalla Piazza del Campo per addentrarsi per le via del centro fino ad arrivare a fare tappa presso la bottega artigiana del IL GALEONE  ditta Associata alla

L’obbligo della fattura elettronica  a partire dal 01 gennaio 2019

L’obbligo della fattura elettronica a partire dal 01 gennaio 2019

Sei preoccupato come far fronte al nuovo adempimento, è normale, ci stupiremmo del contrario Confartigianato Siena  ha imparato negli anni ad accompagnare i propri soci titolari di azienda come te, nel percorso di cambiamento,  gestendo per te il servizio “chiavi in mano”. Con il software di Fatturazione Elettronica Zucchetti in dotazione alla Confartigianato  di Siena

FORMAZIONE – Corso di formazione come PREPOSTO

FORMAZIONE – Corso di formazione come PREPOSTO

Confartigianato propone per le ditte associate il corso di Formazione in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro rivolto alla figura di PREPOSTO.   Definizione di Preposto: lavoratore/i che in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura degli incarichi conferiti, attua le direttive ricevute, controllandone la corretta

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522