VERSAMENTI IRPEF IRES E IRAP – SCADENZE 2019

Dichiarazione dei redditi, scadenza versamento imposte 2019: facciamo il punto dopo la proroga al 30 settembre per i soggetti ISA.

La proroga dal 1° luglio al 30 settembre riguarda anche minimi e forfettari: per i titolari di partita IVA è stata l’Agenzia delle Entrate a fornire importanti chiarimenti con la risoluzione n. 64 del 28 giugno 2019.

È stata la legge di conversione del Decreto Crescita a prevedere la proroga dei versamenti delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi 2019.

Per i titolari di partita IVA che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA, il saldo e primo acconto Irpef, Ires e Irapdovranno essere pagati non più entro il 1° luglio ma entro il 30 settembre.

La proroga della scadenza dei versamenti della dichiarazione dei redditi 2019 riguarda anche minimi e forfettari, sebbene non siano tenuti alla compilazione degli ISA.

Non cambiano inoltre le scadenze delle imposte sui redditi per i non titolari di partita IVA, per i quali accanto all’Irpef è la cedolare secca sugli affittil’imposta sostitutiva protagonista della dichiarazione dei redditi 2019.

Come di consueto, i titolari di partita IVA e non, potranno versare saldo e primo acconto delle imposte sui redditi 2019 a rate. Facciamo il punto sulle regole per il versamento delle imposte relative alla dichiarazione dei redditi 2019.

Dichiarazione dei redditi 2019: scadenza versamento Irpef, Ires e Irap

I contribuenti titolari di partita IVA e non versano le imposte emerse dalla dichiarazione dei redditi 2019 secondo le seguenti scadenze:

  • saldo ed eventuale primo acconto Irpef, Ires e Irap entro il 1° luglio 2019 (scadenza prorogata al 30 settembre per i soggetti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli ISA);
  • secondo ovvero unico acconto entro la scadenza del 30 novembre 2019 (che essendo sabato slitta al 2 dicembre).

Il versamento delle imposte sui redditi 2019 può essere effettuato anche entro i successivi 30 giorni pagando una maggiorazione dello 0,40%.

I contribuenti che presentano il modello 730 e hanno un sostituto d’imposta vedranno sottrarsi l’importo delle eventuali imposte a debito emerse dalla dichiarazione dei redditi direttamente dallo stipendio o dalla pensione, a partire dal mese di luglio.

Diverse sono invece le regole per i contribuenti senza sostituto, per il quali il versamento delle imposte dovrà essere effettuate mediante modello F24.

A complicare il quadro delle scadenze per il versamento Irpef, Ires e Irap 2019 per i titolari di partita IVA è stata l’introduzione degli ISA. Con notevole ritardo è stato messo a disposizione l’attesissimo software dell’Agenzia delle Entrate, determinante per il calcolo delle imposte sui redditi.

Un ritardo per il quale è stata annunciata prima la proroga della scadenza dal 1° al 22 luglio e poi il differimento ancora più lungo al 30 settembre, novità prevista da un emendamento al Decreto Crescita approvato in via ufficiale con la legge di conversione.

Resta inalterata la possibilità per i contribuenti titolari di partita IVA e non di optare per il pagamento a rate delle imposte sui redditi.

Altri articolitorna alla home

PROTOCOLLO ANTICONTAGIO – Ultimi giorni utili per la comunicazione

PROTOCOLLO ANTICONTAGIO – Ultimi giorni utili per la comunicazione

PROTOCOLLO ANTICONTAGIO Allegato 1 Allegato 2 Allegato 3 Share the post “PROTOCOLLO ANTICONTAGIO – Ultimi giorni utili per la comunicazione” Facebook Twitter Google+ Pinterest LinkedIn E-mail

Siena – L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ACCOGLIE LE RICHIESTE DI PARRUCCHIERI  E ESTETISTI, COSI’ DA FAR RIPARTIRE, IN SICUREZZA, LE LORO ATTIVITA’

Siena – L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ACCOGLIE LE RICHIESTE DI PARRUCCHIERI E ESTETISTI, COSI’ DA FAR RIPARTIRE, IN SICUREZZA, LE LORO ATTIVITA’

Accolte tutte le richieste pervenute, attraverso le associazioni di categoria Confartigianato e Confederazione Nazionale Artigianato,  dai parrucchieri e estetisti che hanno la propria attività sul territorio comunale. <<Come già annunciato dal sindaco Luigi de Mossi – dice l’assessore al Commercio Alberto Tirelli – l’amministrazione ha recepito e condiviso le richieste pervenute da questi importanti settori

Intervento del Vice Segretario Carapelli sul settore benessere/Covid-19

Intervento del Vice Segretario Carapelli sul settore benessere/Covid-19

La video intervista al ns. Vice Segretario Gabriele Carapelli con considerazioni e attuazioni sindacali riguardanti il settore benessere nell’emergenza Cofid-19 Share the post “Intervento del Vice Segretario Carapelli sul settore benessere/Covid-19” Facebook Twitter Google+ Pinterest LinkedIn E-mail

TRASMISSIONE PROTOCOLLI ANTICONTAGIO REGIONE TOSCANA

TRASMISSIONE PROTOCOLLI ANTICONTAGIO REGIONE TOSCANA

Grazie all’azione sindacale svolta da CONFARTIGIANATO la Giunta Regionale toscana, con delibera 595 del 11.05.2020 ha recepito le richieste delle aziende associate per adempiere e rispettare le Modalità di trasmissione dei Protocolli Anticontagio” Per agevolare più possibile la modalità di trasmissione del protocollo anti-contagio, è stata ripristinata la modalità di trasmissione del protocollo tramite indirizzo mail oltre

ANAP sostegno COVID-19

ANAP sostegno COVID-19

Ricordate…non siete soli. In questo periodo è utile avere un sostegno che ci aiuti a superare il periodo di isolamento imposto dal COVID-19. E’ importante avere la possibilità di condividere il proprio stato d’animo perché chiunque, dopo tanti giorni, può cominciare, per qualsiasi motivo, a sentirsi in difficoltà. ANAPConfartigianato Toscana, attraverso il team di professionisti

leggi tutto
Confartigianato Siena - Via dell’Artigianato, 2 - 53100 SIENA - C.F.: 80002900522

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi